Eurofighter 2000 VS Ferrari F1 (Michael Schumacher) - Una sfida epica

L'11 dicembre del 2003, la pista dell'aeroporto militare "Baccarini" di Grosseto, fu teelocità: teatro di una sfida singolare all'insegna dell'alta tecnologia e della velocità: la Ferrari F2003-GA di Michael Schumacher, che aveva dominato il mondiale di Formula 1, si trova a gareggiare con il caccia dell'Aeronautica italiana Eurofighter Typhoon, pilotato dal pilota e astronauta Maurizio Cheli.

Una sfida che aveva avuto un precedente nel 1931, quando all'aeroporto "Littorio" di Roma si sfidarono l'Ala Romeo 8C-2300 guidata da Tazio Nuvolari ed il Caproni CA-100 del pilota Vittorio Suster. Quella del 2003 è una sfida che mette di fronte il meglio della tecnologia italiana del momento. Davanti ad una folla di tifosi e curiosi, al cospetto delle autorità civili e militari, si svolgono le tre prove su diverse distanze.

Nella prima gara, condotta sulla distanza di 600 metri, parte subito forte la Ferrari del campione tedesco, che riesce a spuntarla sull'Eurofighter per un soffio. La monoposto di Formula 1 si impone dunque sfruttando la maggiore accelerazione.

Diverso copione sulla distanza di 1.200 metri, che l'Eurofighter che taglia il traguardo già in volo, distanziando di due secondi e mezzo la Ferrari.

Lo "spareggio" si disputa sulla distanza intermedia di 900 metri. La Ferrari parte come al solito in testa, ma l'Eurofighter ha il tempo di recuperare, sotto la spinta dei suoi propulsori, e di raggiungere e superare la Rossa prima del traguardo.

Il caccia si dimostra più rapido della monoposto di Formula 1. Ed a poco serve l'alibi della pista bagnata, che ha ridotto l'aderenza degli pneumatici.

Autore maxsbard
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube MILITARY HUB. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!