F1 2017: Gran Premio della Cina - Highlights

A quindici giorni di distanza dalla zampata di Sebastian Vettel a Melbourne, arriva la risposta di Lewis Hamilton. Il pilota britannico della Mercedes ha infatti vinto il Gran Premio della Cina 2017 disputatosi a Shanghai domenica 9 aprile. 

Partito dalla pole, il tre volte campione del mondo non ha avuto problemi nel condurre la gara dall'inizio alla fine. Ad aiutare Hamilton anche una strategia sfortunata per Vettel che non ha portato i frutti sperati. Con la pista ancora umida al momento della partenza i piloti hanno deciso di partire con gomme intermedie, ben sapendo che dopo pochi giri con la pista in progressivo asciugamento avrebbero dovuto effettuare la sosta. Il tedesco della Ferrari ha optato quindi per anticipare la sosta rispetto agli altri, ritrovandosi al rientro in sesta posizione.

Al 3° giro però l'errore dell'italiano Giovinazzi, che ha sbattuto sul muretto del rettilineo, ha causato l'entrata della safety car. A quel punto Vettel non ha potuto far fruttare la sua strategia di portarsi avanti mentre il resto del gruppo effettuava la sosta per il cambio gomma, in quanto la direzione corsa ha ordinato ai piloti di passare dalla pit-lane per permettere la pulizia della pista dai detriti. Il ferrarista si è così ritrovato in quinta posizione, dietro anche a Ricciardo, Raikkonen e Verstappen (che partiva sedicesimo), con quest'ultimo autore di una grande rimonta all'avvio.

L'olandesino della Red Bull ha subito dato spettacolo sulla pista ancora non del tutto asciutta, sorpassando prima Raikkonen e poi il compagno, con un sorpasso da applausi. A quel punto l'australiano ha tenuto dietro per diversi giri "Iceman" e Vettel, con il finlandese incapace di effettuare un attacco deciso al pilota Red Bull. Con Hamilton sempre più lontano il tedesco ha deciso di attaccare il compagno assopito, superandolo al 20° giro per portarsi al quarto posto. Due giri più tardi spettacolare il sorpasso ai danni di Ricciardo, con un duello ruota a ruota nella parte finale da cineteca.

Con Hamilton leader indisturbato, Vettel ha poi ripreso il secondo posto al giro 29, approfittando di un lungo di Verstappen. Al momento il ritardo della Ferrari numero 5 segnava dieci secondi di ritardo dal battistrada, troppi per impensierire la Mercedes dell'inglese. A quel punto, con un'altra sosta a parte, i valori in campo non sono cambiati, con i l'olandese che ha chiuso a podio davanti a Ricciardo e Raikkonen. Sesta posizione per Valtteri Bottas, protagonista di un errore ad inizio gara, davanti a Sainz (Toro Rosso), Magnussen (Haas), e le Force India di Perez e Ocon. Costretto al ritiro Fernando Alonso (McLaren).

Con la vittoria di Shanghai Lewis Hamilton raggiunge in classifica Sebastian Vettel a quota 43 punti. La sensazione è che quest'anno finalmente i due possano duellare in ogni gara per conquistare la vittoria e che la lotta per il titolo sarà un affare non solo per la Mercedes.

Il prossimo appuntamento con la Formula 1 è per domenica 16 aprile 2017, con il Gp del Bahrain. Sarà ancora una sfida Hamilton-Vettel?

Autore vdc1985
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietà del canale Youtube Race Montage. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!