GP Gran Bretagna 1998 - Michael Schumacher vince passando dalla pit-lane

Pochi giorni ormai ci separano dall'appuntamento con il Gran Premio di Gran Bretagna a Silverstone, decima prova del campionato di Formula 1 2017 in programma domenica 16 luglio. Il circuito inglese, uno dei più famosi del circus mondiale, ha regalato spesso gare memorabili e momenti da ricordare negli anni a venire.

Uno di questi è senza dubbio il curioso caso del Gp di Gran Bretagna 1998, vinto da Michael Schumacher in maniera abbastanza insolita. Il pilota tedesco della Ferrari infatti si impose tagliando il traguardo dalla pit-lane, a causa di una penalità (stop&go di 10 secondi) scontata solo all'ultimo giro. Un fatto unico nella storia della Formula 1, che all'epoca non mancò di suscitare polemiche.

Silverstone 1998 - La gara

La corsa, disputata il 12 luglio 1998, è caratterizzata dalla pioggia, con i piloti decisi a partire con gomme intermedie. In pole il finlandese Mika Hakkinen (McLaren-Mercedes), avversario di Schumacher per il titolo e in vantaggio di 6 punti in classifica (50 a 44). Al via il finnico mantiene la testa della corsa davanti  proprio al tedesco, il quale viene superato pochi giri dopo dall'altra McLaren di David Coulthard.

Hakkinen sembra irraggiungibile, mentre dietro di lui sono in diversi a ritirarsi. Tra questi Damon Hill, Frentzen, Salo, Rosset, Herbert e perfino lo stesso Coulthard. E' invece terzo Eddie Irvine, a bordo dell'altra Ferrari.

Al giro 43 Schumacher supera il doppiato Wurz in regime di bandiere gialle, fatto che gli costerà in seguito uno stop&go. Nel giro successivo entra in pista la safety-car dopo l'ennesimo incidente, azzerando di fatto tutti i distacchi, compreso quello accusato del tedesco nei confronti del pilota della McLaren. La gara riparte al giro 49 con il finlandese che però commette un errore fondamentale, andando fuori pista e lasciando strada a Schumacher. Hakkinen perde il primo posto e subisce anche l'attacco di Irvine, che però non riesce a sopravanzare il finnico.

Al penultimo giro, con Schumacher avviato verso una vittoria ormai certa, arriva però la comunicazione dello stop&go per il sorpasso ai danni di Wurz  al 43° giro. Una penalità che costerebbe la vittoria della corsa al Cavallino e una sconfitta pesante in ottica campionati piloti per il pilota tedesco. Dai box Ferrari però arriva un'idea efficace quanto insolita: avendo 3 giri per far scontare la penalità, il team decide di far rientrare il pilota solo all'ultimo giro. 

Solo dopo diversi lunghissimi secondi, tra lo stupore generale, arriva la comunicazione della vittoria di Michael Schumacher, che diviene il primo (ed unico) pilota ad aver vinto un Gp senza passare dal traguardo. La McLaren fa subito ricorso, ma la FIA lo respinge in quanto la Ferrari non ha effettivamente colpe per il ritardo con cui la comunicazione della penalità è arrivata e non ha avuto il tempo di scontarla.

Si deve accontentare dunque del secondo posto Mika Hakkinen, che vede ridotto il suo vantaggio in classifica a soli 2 punti.  Un testa a testa emozionante che si protrarrà fino all'ultima gara a Suzuka, dove il pilota McLaren conquisterà il suo primo titolo mondiale.

Autore vdc1985
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube James C. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!