Il Finale più Incredibile della Storia dell'Automobilismo!

Nell'automobilismo sportivo ciò che conta è la prestazione e anche un millesimo di secondo può fare la differenza tra la gloria e la sconfitta. Ormai siamo abituati in Formula 1 a vedere vetture che si classificano con tempi identici o con differenze microscopiche, talmente impercettibili da risultare inesistenti, ma il cronometro non fa complimenti e grazie alla tecnologia possiamo offrire tempi molto accurati. Un esempio di tale forzatura è il campionato americano per eccellenza: l'indycar. Correva l'anno 2013 (detto cosi sembra che sia sia successo anni ed anni fa) e quel micromondo delle corse si era trasferito ad Indianapolis insieme a tutti i tifosi ma nessuno avrebbe mai sospettato di assistere ad una delle corse che passerà alla storia dell'automobilismo moderno. Al via la gara proceva normalmente, ma negli ultimi giri ecco l'inaspettato...a due giri dal termine il pilota Munoz era davanti a Karam e Chaves, rispettivamente secondo e terzo. Il distacco totale tra i tre era pari a circa 3 decimi di secondo. In quarta posizione troviamo Dempsey distaccato di mezzo secondo dai tre. Ecco però succedere l'inaspettato: i primi si danno battaglia, Karam affianca il leader e affrontano il secondo rettilineo insieme, Chaves prende la scia e si affianca agli altri due arrivando all'ultima curva con distacchi minimi. Dempsey ne approfitta per prendere la scia a quello che pochi attimi prima era il pilota a salire virtualmente sul gradino basso del podio. Mancano pochi metri al traguardo, le turbolenze si fanno sentire, ma la fisica è ciò di che più potente esista e le leggi dell'aerodinamica hanno fatto affiancare il quarto al terzetto di testa e tagliano il traguardo... un finale mozzafiato che vede Dempsey trionfare con 0.0026 secondi di vantaggio. Un finale alla drag racing che non verrà scordato facilmente.
Autore XPaoloX
Vota questo articolo
Avvia
Condividi

Lascia il tuo commento!