Inizi della Formula Uno: Gran Premio del Valentino (Torino)

La Formula Uno è oggi il "circus" più famoso e seguito dell'automobilismo a livello mondiale, ma prima di arrivare alle monoposto dei giorni nostri ne è passato di tempo e tutto iniziò dagli anni quaranta, se non prima.

Definire un vero e proprio inizio della storia della Formula Uno non è proprio semplice. Le prime gare automobilistiche iniziano a disputarsi già nell'ottocento in due tipologie differenti: quelle da città a città e quelle di durata. Ma la prima regolamentazione alle gare la si ha all'inizio del novecento (intorno al 1920) con la denominazione di Formula Gran Prix, utilizzata soprattutto in Europa.

Ma forse, la prima "vera" Formula Uno come noi oggi la intendiamo, o almeno che si avvicini al prototipo di quello che oggi si vede nei circuiti di tutto il mondo, è la Formula A che nacque nel 1946, dopo la fine della seconda guerra mondiale, la cui prima gara venne disputata a Torino sul circuito del Valentino il giorno 1 settembre; ma la formalizzazione di un campionato mondiale si ha nel 1947. Risalgono a questo periodo i nomi dei famosi piloti: Alberto Ascari, Achille Varzi, Luigi Villoresi e Carlo Felice.

Per arrivare però al vero primo Campionato Mondiale Piloti bisogna attendere il 1950, si scelsero sei Gran Premi europei a cui fu aggiunta la 500 Miglia di Indianapolis. Successive modifiche furono apportate nel 1958: le principali quelle di accorciare le gare e usare un particolare tipo di benzina solo per le gare. Solo più avanti inizieremo a vedere la "tecnologia", dalla monoscocca in alluminio della Lotus nel 1962, la sovralimentazione dei motori nel 1966 e potenziamenti nei decenni successivi.

Ma sicuramente non saremmo arrivati all'odierna Formula Uno se non si fosse partiti da quegli anni '40, e proprio per questo viene proposto il video in questione: il gran premio del 1947 disputato a Torino
Vota questo articolo
Avvia
Condividi

Lascia il tuo commento!