Michael Schumacher: prima vittoria in Ferrari - Barcellona 1996

Dopo aver conquistato due titoli mondiali alla guida della Benetton di Flavio Briatore, nel 1996 Michael Schumacher è passato al volante della Ferrari per cercare di riportare alla vittoria la scuderia del cavallino rampante. La monoposto di Maranello non era all'altezza della rivale Williams e per tutta la prima parte della stagione Schumacher dovette accontentarsi di pochi podi e di molti ritiri, causati dall'inaffidabilità di alcune componenti chiave come il motore e il cambio. Ma nel Gran Premio di Spagna, disputato sulla pista del Montmelò a Barcellona, le critiche condizioni climatiche azzerarono lo svantaggio tecnico e lasciarono all'esclusiva capacità del pilota la possibilità di vittoria. E così Schumacher si scatenò. Alla partenza un pessimo stacco di frizione fece scivolare il tedesco dalla terza alla settima piazza, nel bel mezzo del gruppo e con visibilità pressochè nulla, vista la copiosa pioggia che cadeva sul circuito. Recuperate subito due posizioni su Irvine e Barrichello, Schumi si mise alla caccia dei piloti che lo precedevano e superò agevolmente Damon Hill (uscito di pista) e Gerhard Berger. Di gran lunga il più veloce in pista, si portò rapidamente alle spalle di Jean Alesi e di Jacques Villeneuve e in pochissimi giri si sbarazzò di entrambi con un sorpassi identici. Una volta al comando, cominciò ad accumulare una media di 3 secondi al giro (un'enormità) e riuscì ad ottenere la sua prima, schiacciante, vittoria in Ferrari. La prima di una lunghissima serie.
Autore marcolestu
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!