On board camera di Niki Lauda in Ferrari a Monza '77

I tempi eroici della Formula Uno, quelli in cui l'abilità di guida del pilota, il coraggio, lo sprezzo del pericolo, la fortuna e una buona dose di incoscienza erano alla base del successo o della sconfitta, ma anche della sopravvivenza o meno, sono perfettamente riassunte nel breve video che riprende l'austriaco Niki Lauda, nell'abitacolo della Ferrari, impegnato in un giro veloce sulla leggendaria pista di Monza.

Niki Lauda ha legato indissolubilmente il suo nome alla scuderia di Maranello, con la quale ha gareggiato dal 1974 al 1977 conquistando due titoli mondiali (nel 1975 e nel 1977) ed arrivando secondo ad Hunt nel 1976, stagione in cui fu vittima del tragico incidente sulla pista del Nurburgring.

Proprio il Gran Premio di Monza fu fondamentale per riuscire a conquistare il suo secondo campionato piloti, nel 1977, gara in cui arrivava con grande vantaggio sugli inseguitori e in cui, grazie al secondo posto finale, ottenne la quasi certezza matematica. Gli bastò infatti un solo punto nel Gran Premio successivo (disputato negli Stati Uniti) per ottenere la palma iridata, tanto che non partecipò alle ultime due gare della stagione, visti anche i cattivi rapporti che aveva con il Team della Ferrari.

Vedere la sua Ferrari 312 T2 sfrecciare ad oltre 300 chilometri orari sui lunghi rettilinei del tracciato di Monza mette i brividi però, considerando le scarsissime misure di sicurezza delle formula uno dell'epoca e anche vedendo come i guardrail fossero pericolosamente vicini alla pista e che le vie di fuga fossero quasi totalmente assenti.
Autore marcolestu
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!