Tributo A Nelson Piquet - Heart Of Thunder

Nelson Piquet Souto Maior è un ex pilota automobilistico brasiliano, vincitore di ben 3 campionati mondiali di Formula 1. Nelson Piquet ha disputato 204 Gran Premi in F1 ed ha ottenuto 23 vittorie, durante la sua carriera si è trovato a rivaleggiare con piloti del calibro di Niki Lauda, Alain Prost, Ayrton Senna e Nigel Mansell, riuscendo ad imporsi contro tutti questi campioni e guadagnandosi così un posto nel gotha della Formula Uno.

La figura di Nelson Piquet è legata a doppio filo a quella della Brabham, scuderia con la quale si è aggiudicato due edizioni del campionato mondiale piloti: quello del 1981 e quello del 1983. Nel 1981 il pilota brasiliano ebbe come grande rivale l'altro sudamericano, ma Argentino, Carlos Reutemann al volante della Williams. Se nella prima parte di stagione era stato il pilota della scuderia inglese a dominare, nella seconda parte di stagione Piquet iniziò un'inesorabile rimonta che si concluse all'ultima gara, nel Gran Premio di Las Vegas disputato nel parcheggio del Caesars Palace. Nelson arrivò quinto, ottenne due punti e vinse il titolo con una sola lunghezza di vantaggio sul rivale.

Nel 1983 il suo rivale più agguerrito fu il francese Alain Prost a bordo della Renault. Anche in questa stagione fondamentali per la conquista del titolo furono i risultati raccolti da Piquet nelle ultime gare nelle quali grazie a due vittorie e ad un terzo posto riuscì, proprio nell'ultima gara (esattamente come accadde nel 1981) a sopravanzare Prost nella classifica piloti e a vincere il suo secondo titolo, questa volta con 2 punti di vantaggio.

Dopo alcune stagioni avare di soddisfazioni soprattutto per la scarsa affidabilità della sua Brabham, Piquet passo alla Williams con la quale tornò immediatamente competitivo: terzo posto nel campionato piloti 1986, vittoria nel 1987, anno in cui il suo antagonista fu il compagno di squadra Nigel Mansell. In quest'anno Piquet non ebbe bisogno di una rimonta furiosa per aggiudicarsi la corona, anzi vinse titolo con una gara d'anticipo e non si presentò nemmeno al Gran Premio conclusivo disputatosi in Australia.

Nella stagione successiva Piquet passò alla Lotus con la quale non riuscì però ad ottenere grandi risultati, mancando l'appuntamento con la vittoria sia nel 1988 che nel 1989. Si decise quindi ad abbandonare la scuderia inglese e fu ingaggiato dalla Benetton con cui ottenne due vittorie nel 1990 ed una nel 1991, forgiando nel frattempo il suo giovane compagno di scuderia: tale Michael Schumacher..
Autore marcolestu
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!